Torna all'Home pageArchivio poesie del giorno
 

Velimir Chlebnikov

Il rifiuto

È molto più gradevole per me
Guardare le stelle
Che firmare
Una condanna a morte.
Ascoltare le voci dei fiori
Bisbiglianti: "È lui!" –
Mentre piegano la testolina,
Quando passo per il giardino,
È molto più gradevole per me
Che vedere i fucili scuri
Della guardia, che ammazza
Quelli che vogliono
Ammazzare me.
Ecco perché io mai,
No, mai sarò un Governante!

Gennaio, aprile 1922


Traduzione di
Paolo Galvagni



Poesia n. 328 Luglio/Agosto 2017
Velimir Chlebnikov. Sono il messaggero del tempo
a cura di Paolo Galvagni

 

 


 

 










   
   
Fondazione Poesia Onlus
Via E.Falck, 53 - 20151 Milano
tel. +39 02 3538277